Falli Parlare - Michelangelo Vizzini

INSERIRE VIDEO E LINK AMAZON NELLO SPAZIO DIV
INSERIRE VIDEO
INSERIRE TESTO E ACCORDI NELLO SPAZIO PRE DATA
Thunder Transposer
G
Guardami mamma, che sto correndo
Ho già tre anni e nonno vuole che mi fermo
C
Sono una peste e dispettoso
Ma mi diverto così

G
E passa il tempo e amo ballare
Con le mie amiche, quelle della ricreazione
C
Però il maestro mi ha detto “basta”
Che parlo troppo e che non siamo ad una festa

  Em
E stamattina sono andato a scuola
Ma in “quarta a” c’è un tizio che mi guarda male
          C
Dice che sono strano, sono un po’ diverso
Ma che problema c’è ad essere me stesso?

            G
Tanto lo so che appena entro poi ridono
    B 
E l’astuccio poi me lo distruggono
       Em
E mi sporcano il giacchetto che mi piace tanto
         C
Ma che metto sempre anche quando non c’è vento
         G
Tanto lo so che certe cose poi cambiano
                                B
Se le guardi da lontano non feriscono
       Em
E lo dicevi sempre tu: “amore, non ti preoccupare
C                  
Tu falli parlare, falli parlare”

G
Faccio il liceo ma resto a casa
Che tanto lì nessuno mi vuole parlare
C
Forse è sbagliato ma non m’importa
Se non capiscono, io che ci vado a fare?
Em
Se sto in bagno ore ed ore
Con un tipo che da fuori mi urla “fro*io, muori male”
          C
Dite che sono strano, sono un po’ diverso
Ma che problema c’è ad essere me stesso?

            G
Tanto lo so che appena entro poi ridono
    B 
E l’astuccio poi me lo distruggono
       Em
E mi sporcano il giacchetto che mi piace tanto
         C
Ma che metto sempre anche quando non c’è vento
         G
Tanto lo so che certe cose poi cambiano
                                B
Se le guardi da lontano non feriscono
       Em
E lo dicevi sempre tu: “amore, non ti preoccupare
C                            G                  
Tu falli parlare, falli parlare”

Bm         Em  C
Falli parlare

         G                        C
Tanto lo so che certe cose poi cambiano
    G
Che se le guardi da lontano non feriscono
                    Em
Me lo dicevi sempre tu: “amore, non ti preoccupare
C
Tu falli parlare, falli parlare”
  
Legenda:
C=Do - D=Re - E=Mi - F=Fa - G=Sol - A=La - B=Si
La velocità base dell'autoscroll è di 40, ad ogni click aumenterà di 5 fino ad un massimo di 95.
Il tasto "pausa", scalerà di 5 ad ogni click fino ad arrivare a 0.

Commenti